WWF Italia

Allarme della Nasa: a settembre nuovo record dello scioglimento dei ghiacci marini artici

 

I primi dieci giorni di settembre 2016 hanno fatto registrare un record negativo per quanto riguarda lo scioglimento dei ghiacci marini artici causato dai cambiamenti climatici. I satelliti della Nasa hanno appurato che la superficie dei ghiacci artici ha raggiunto la seconda estensione più ridotta dal 1981 (4,14 milioni di chilometri quadrati contro i 3,39 del 2012). In questo caso, però, ciò che davvero preoccupa è la velocità con cui il ghiaccio si sta sciogliendo: nei primi giorni del mese si sono sciolti ogni giorno 34.100 chilometri quadrati di ghiaccio, contro la media di 21mila registrata nel periodo 1981-2010.

Gli effetti dei cambiamenti climatici stanno mettendo in pericolo la sopravvivenza stessa dei ghiacciai marini, che non solo sono fondamentali per la sopravvivenza degli ecosistemi artici e delle specie che in essi vivono, ma svolgono un ruolo imprescindibile anche nella regolazione della temperatura globale e nell’influenzare la circolazione atmosferica e oceanica.

Per saperne di più guarda il video e leggi l’articolo diffusi dalla Nasa.

 

Post Simili

Disinvestimenti dai fossili: La più grande compagnia assicurativa scarica il carbone per l’eolico

La più grande compagnia assicurativa del mondo, Allianz, segue le orme di un antro gigante di investimenti, il Fondo Sovrano Norvegese, annunciando al Mondo il […]

28 gennaio a Roma – Conferenza “Liguria Zero Emission”. Dopo l’accordo di Parigi, ecco i primi passi verso un modello di sviluppo regionale eco-sostenibile

Il 28 Gennaio a Roma, presso il salone centrale ENEA, si terrà l’evento di presentazione dello studio, realizzato da ENEA su incarico del WWF Italia, […]

Lascia un Commento