WWF Italia

Alessandro Lamarmora (BS)

© A2A 

Impianto della A2A è costituito da tre gruppi di cui uno da 70 MW, risalente al 1988, è policombustibile, ossia può essere alimentato a carbone, gas e olio anche in combinazione mista.

 

Post Simili

Il ‘no’ degli ambientalisti all’esenzione degli oneri di efficienza per le centrali a gas

Con un testo congiunto WWF, Legambiente e Greenpeace hanno risposto ieri alla consultazione pubblica aperta dall’Autorità per l’energia ARERA su una proposta di esentare le centrali termoelettriche […]

Sardegna: uscire dal carbone con le rinnovabili in uno scenario di decarbonizzazione

Il 23 giugno alle 10,00 il webinar su Zoom per presentare un nuovo report “Sardegna: Uscire dal carbone con le rinnovabili in uno scenario di decarbonizzazione”. […]

Lascia un Commento