WWF Italia

Alessandro Lamarmora (BS)

© A2A 

Impianto della A2A è costituito da tre gruppi di cui uno da 70 MW, risalente al 1988, è policombustibile, ossia può essere alimentato a carbone, gas e olio anche in combinazione mista.

 

Post Simili

Nessuna proroga per la centrale a carbone di La Spezia

Dal superamento del carbone entro il 2025 non si torna indietro e tutti coloro che tentano di speculare sulle variazioni di approvvigionamento di energia devono essere […]

Centrale Grazia Deledda (CI)

La centrale è costituita da due gruppi caratterizzati da bassissima efficienza, aspetto che rende questo impianto tra quelli con le più alte emissioni specifiche di […]

Lascia un Commento