WWF Italia

Centrale di Vado Ligure (SV)

© Giovanni Mirgovi 

La centrale si colloca in pieno centro abitato. Nonostante la forte opposizione delle comunità locali, ben consce dei pericoli ambientali e sanitari, in passato era stato autorizzato l’ampliamento della centrale con un ulteriore gruppo da 460 MW, progetto recentemente accantonato dalla stessa azienda. La cosa forse più grave, però, è stata la concessione, nel 2012, dell’AIA (Autorizzazione Integrata Ambientale) da parte del Ministero dell’Ambiente, che ha consentito ai due gruppi a carbone già esistenti di continuare a funzionare malgrado le non poche evidenze della gravità della situazione sanitaria.

Di fatto è dovuta intervenire la magistratura, che a marzo del 2014 ha disposto il sequestro dei gruppi a carbone con l’accusa di disastro ambientale e sanitario. A giugno 2015 la magistratura savonese ha chiuso le indagini, con accuse gravissime a carico di 86 indagati: i reati contestati sono disastro ambientale doloso, disastro colposo aggravato, abuso d’ufficio e omicidio colposo. A luglio 2016 i nuovi magistrati che hanno ereditato l’indagine hanno fatto richiesta di archiviazione per politici, amministratori e funzionari (peraltro avvalendosi di argomentazioni assai discutibili), lasciando i capi di accusa solo a carico dei vertici aziendali. Le associazioni ambientaliste hanno presentato formale atto di opposizione a tale decisione.

A giugno 2016 il consiglio di amministrazione di Tirreno Power ha annunciato la chiusura della centrale.

 

Aggiornamenti:

 

Giugno 2016: Tirreno Power annuncia chiusura definitiva centrale a carbone Vado Ligure: una vittoria per la salute e per il clima

Giugno 2015: Il caso Vado Ligure approda in Francia

Novembre 2014: Autorizzazioni troppo blande: la diffida delle associazioni ambientaliste

Luglio 2014: Chiudere le centrali a carbone per promuovere salute e ambiente

Luglio 2014: Conferenza Nazionale: “L’impatto sanitario del carbone”

Novembre 2013: 10 indagati per disastro ambientale

Settembre 2013: a Vado Ligure 1000 morti per tumore in più rispetto alla media

Giugno 2013: depositato il ricorso delle associazioni ambientaliste

Aprile 2013: perizia choc a Vado Ligure: carbone e cancro vanno a braccetto

Febbraio 2013: Tirreno Power sotto inchiesta per danni all’ambiente e alla salute dei cittadini

Settembre 2012: il Ministero dell’Ambiente rilascia l’Autorizzazione Integrata Ambientale provvisoria alla centrale di Vado Ligure

 

 

Per saperne di più:

 

Post Simili

Centrale Eugenio Montale (SP)

La centrale, risalente agli anni ’60, fu costruita in piena città. Nel 1990 gli abitanti di La Spezia, con un referendum popolare, espressero la volontà […]

Centrale di Genova Lanterna

Situato a a ridosso del centro città e a pochi passi dalla Lanterna, simbolo di Genova, questo impianto sarebbe già dovuto essere chiuso da tempo. […]

Lascia un Commento