WWF Italia

Il WWF critica la concomitanza COP19 – Conferenza Mondiale sul carbone

 

C’è forte disappunto tra le associazioni ambientaliste mondiali per la concomitanza tra la COP 19 e il vertice mondiale su clima e carbone organizzato dalla World Coal Association e iniziato proprio oggi a Varsavia. Una concomitanza niente affatto casuale, visto che alla conferenza degli amici del carbone è stata invitata Christiana Figueres, Segretario Esecutivo della United Nations Framework Convention on Climate Change, che ha annunciato e giustificato la sua partecipazione in un incontro con i capi delegazione di ActionAid International, Christian Aid, Friends of the Earth Europe, Greenpeace International, Oxfam International, WWF International e il focal point Youngo. 

Nel suo intervento, la Figueras ha apostrofato i produttori mondiali di carbone con queste parole:” Per fare in modo di essere i leader della produzione energetica di domani, dovete evolvervi. Invito tutte le aziende che non l’hanno ancora fatto a investire in tecnologie pulite e diversificare il proprio portafoglio di investimenti andando oltre il carbone. Facendo ciò, garantirete approvvigionamenti energetici puliti e meno inquinanti, migliorando di conseguenza la salute pubblica, creando nuovi posti di lavoro e aumentando la sicurezza energetica. Andando oltre il carbone, ridurrete il rischio dei vostri investimenti e vi riceverete tutti i vantaggi che la green economy da a chi crede in lei”.

Il carbone non ha assolutamente alcun ruolo nella lotta per fermare il cambiamento climatico e la transizione necessaria è solo verso economie e società sostenibili che puntino su rinnovabili e efficienza energetica. La società civile, e non solo, farà sentire la sua pressione per ribadire che il carbone pulito non esiste.

 

Post Simili

Saline Joniche: Regione impugna decreto su costruzione centrale a carbone

Il Presidente della Regione Calabria, Giuseppe Scopelliti – informa una nota dell’Ufficio stampa della Giunta regionale – ha dato mandato agli avvocati Paolo Arillotta e […]

INQUINAMENTO DA POLVERI SOTTILI: L’ITALIA IL PAESE PIU’ COLPITO NELLA UE.

WWF, Chi ignora i richiami europei mette a rischio salute dei cittadini italiani Siamo al paradosso: l’Unione Europea è costretta a ricordare ad amministratori locali […]

Lascia un Commento