WWF Italia

In Marcia per il clima, contro i combustibili Fossili

 

In tutto il mondo si è svolta ieri, 21 settembre, la Marcia per il Clima. Circa tremila manifestazioni dense di colori e attivismo per chiedere ai “potenti della terra” di agire subito per ridurre le emissioni di CO2, responsabili del cambiamento climatico in atto.

 

Alla manifestazione di Roma, per il WWF Italia è intervenuta Mariagrazia Midulla, responsabile Clima ed Energia: “Oggi è il giorno della globalizzazione della speranza, perché oggi la scelta di evitare il cambiamento climatico disastroso è possibile”.

 

In vista prossimo Summit ONU sul Clima di Ban Ki Moon del 23 settembre, che vedrà riuniti i leader del mondo, il WWf Italia richiede 4 azioni strategiche di intervento:

  • impegni finanziari precisi per contribuire al Fondo Verde per il Clima, perché nessun Paese rimanga indietro nella lotta al Cambiamento Climatico;
  • piani nazionali per tagliare drasticamente le emissioni, far galoppare le energie rinnovabili e risparmiare energia;
  • l’ impegno formale a raggiungere, nel 2015, un accordo globale davvero efficace per azzerare le emissioni di CO2 e degli altri gas serra, in modo da rimanere ben al di sotto dei 2°C di riscaldamento globale”;
  • l’impegno a fermare subito i sussidi pubblici e gli investimenti nei combustibili fossili, a partire dal più inquinante, il carbone.

 

 

Post Simili

UE: Rinnovabili al 32% entro il 2030, ma per il WWF non basta

Entro il 2030 le energie rinnovabili dovranno coprire il 32% dei consumi energetici a livello di Unione Europea. Questo è uno dei risultati dell’accordo raggiunto […]

Rifiuti Speciali tra gli uliveti: le ceneri provengono dalla centrale Enel ‘Federico II’ di Brindisi

Secondo quanto riportato dall’ANSA del 14 febbraio, “le ceneri provenienti dalla centrale di Brindisi Federico II di proprietà dell’Enel venivano interrate nelle campagne del Tarantino”. […]

Lascia un Commento