WWF Italia

La fine del carbone a basso costo

WWF Stop Carbone 

Un interessante rapporto diffuso dall’associazione ambientalista americana Sierra Club rivela che l’era del carbone a basso costo volge al termine. 

Negli ultimi sei anni, a causa delle sempre più vigorose proteste delle popolazioni locali, dell’incremento e dell’imprevedibilità dei costi delle centrali e degli sconvolgenti cambiamenti nel mercato mondiale dell’energia, la dipendenza da carbone si è andata progressivamente attenuando sia negli USA che nell’Unione Europea.

Tuttavia, l’eccessiva dipendenza da carbone di paesi come la Cina e l’India sta diventando un problema non solo per la salute e l’ambiente, ma anche per l’economia di questi paesi e, più in generale, di tutti i paesi in via di sviluppo.

Il rapporto Sierra Club fa luce sugli impatti del carbone sull’economia, ancora non ben conosciuti come quelli sull’ambiente e sulla salute.

Il rapporto in inglese è scaricabile da qui.

 

Post Simili

CAN Europe lancia la mappa degli impatti e delle mobilitazioni dei cittadini contro il più inquinante dei combustibili fossili

Nonostante la sua pretesa di essere un leader nella lotta contro il cambiamento climatico, l’Unione Europea ha ancora circa 280 centrali a carbone attive in […]

Clima: Domani a Bruxelles Consiglio Ambiente. L’appello di WWF, Greenpeace, Italian Climate Network, Coordinamento Free e Kyoto Club.

“L’Italia persegua davvero impegni Parigi e chieda obiettivi più ambiziosi per Emission Trading Scheme” Greenpeace, Legambiente, WWF, Italian Climate Network, Coordinamento Free e Kyoto Club […]

Lascia un Commento