WWF Italia

La verità sui sussidi alle fonti di energia: fossili 100 miliardi di €, rinnovabili 30

350.org 

Secondo un articolo comparso oggi sul giornale tedesco Sueddeutsche, nel 2011 gli stati dell’Unione Europea hanno sovvezionato l’energia da fonte fossile più di quanto abbiamo fatto con le rinnovabili. In un momento in cui i produttori di energia stanno facendo molte pressioni sulle istituzioni europee per limitare i sussidi alle fonti rinnovabili a favore di quelle fossili (capacity payment), è giusto che questi numeri vengano resi pubblici.

L’articolo cita la bozza di un documento della Direzione Generale Energia dell’Unione Europea (commissario il tedesco Oettinger) in cui vengono elencati numeri davvero interessanti. Mentre nel 2011 i 27 paesi dell’Unione Europea ha finanziato l’energia rinnovabile con 30 miliardi di euro di denaro pubblico, nello stesso anno i soldi elargiti dai governi alle fonti fossili sono stati circa 100 così ripartiti: 35 miliardi alle centrali nucleari, 26 miliardi di aiuti diretti e altri 40 di aiuti indiretti a carbone e gas naturale. Come se non bastasse, il documento sottolinea come i governi nazionali debbano ogni anno aumentare queste cifre per coprire i costi sanitari e le conseguenze sociali dei danni causati dalle fonti fossili.

La cosa interessante è che questi numeri sono poi spariti dalla versione finale del documento. Il motivo, secondo una portavoce di Oettinger, è “che non erano abbastanza sicuri”. In realtà, secondo la Sueddeutsche questi numeri non sarebbero piaciuti allo stesso Oettinger, che da sempre sostiene che le fonti rinnovabili sono troppo sovvenzionate. E quindi sono stati cancellati.

Quello che auspichiamo è che le decisioni su questo tema delicato vengano prese riflettendo su quanto è meglio per il futuro dell’Europa e non cedendo a pressioni di lobby miopi che guardano solo all’interesse particolare dei loro azionisti.

Clicca qui per l’articolo originale (in tedesco)

 

Post Simili

Societa’ civile unita per far uscire l’Europa dal carbone

Per combattere gli impatti dei cambiamenti climatici e dell’inquinamento atmosferico, oggi numerose organizzazioni provenienti da 28 Paesi hanno lanciato la campagna “Europe Beyond Coal”, per […]

No al Carbone: gli ambientalisti spingono Hera ad uscire dal progetto Saline Joniche

A Bologna, il 23 aprile numerose associazioni ambientaliste e comitati hanno espresso nuovamente il No al Carbone. Durante l’assemblea dei soci di HERA, la multiutility […]

Lascia un Commento