WWF Italia

Le manifestazioni “spontanee” pro Enel a Brindisi

 

 

Sembra che le manifestazioni definite da Enel “spontanee” che si sono tenute a Brindisi per sostenere la centrale a carbone non fossero poi così spontanee. Secondo le carte del processo che vede imputati a Brindisi ben 12 dirigenti Enel con l’accusa di aver contaminato di carbone i terreni attorno alla centrale Federico II, l’azienda energetica avrebbe organizzato queste proteste nei minimi dettagli, dalla lunghezza degli striscioni ai vari slogan pro carbone.

Qui l’articolo de “Il fatto quotidiano”, la testata che ha diffuso la notizia nei dettagli.

 

Post Simili

WWF Stop Carbone

Gli ambientalisti chiedono alla regione Calabria di impugnare il decreto che autorizza la centrale di Saline Joniche

Quattro associazioni ambientaliste Greenpeace, Legambiente, LIPU e WWF hanno inviato al Presidente della Regione Calabria, Giuseppe Scopelliti, all’Assessore all’Ambiente, Francesco Pugliano e ai Consiglieri Regionali […]

Italia secondo paese europeo a soffrire dell’inquinamento da carbone di altri paesi (oltre che del proprio)

Pubblicato il primo report sugli effetti delle centrali a carbone sulla salute dei cittadini europei. Il WWF chiede un’indagine sulla salute degli italiani.  L’inquinamento da […]

Lascia un Commento