WWF Italia

Parigi chiama La Spezia: salvare il clima, chiudere con il carbone, aprire a nuove opportunità

 

Conferenza

Parigi chiama La Spezia:

salvare il clima, chiudere con il carbone, aprire a nuove opportunità

Ambiente, salute, economia, lavoro

 

Sabato, 19 Settembre 2015 h 9.30 – 13.30 – La Spezia

Auditorium del Porto – Via Fossamastra


Il 19 settembre a La Spezia avrà luogo la conferenza “Parigi chiama La Spezia: salvare il clima, chiudere con il carbone, aprire nuove opportunità. Ambiente, salute, economia, lavoro”, organizzata dal WWF Italia e il Comitato SpeziaViaDalCarbone.

 

Il convegno ha lo scopo di fornire ai partecipanti informazioni sugli aspetti sanitari, ambientali ed economici connessi a differenti possibili scelte energetiche, dimostrando come le fonti fossili, in primis il carbone, siano soluzioni sbagliate non solo sul piano ambientale ma anche sul piano economico/occupazionale. Al centro dell’iniziativa ci saranno anche proposte per una transizione energetica della città della Spezia verso nuovi modelli di sviluppo economico.

 

L’iniziativa della Spezia si inserisce nella road map WWF in vista del vertice Onu sul Clima che si terrà a Parigi a fine novembre. Al seminario saranno invitati a assistere ospiti di rilievo e gli stakeholder locali.

 

Obiettivi del seminario

–           Dare conto delle migliori ricerche scientifiche sul legame tra le emissioni da combustione del carbone e la salute;

–           Fornire strumenti di conoscenza sul legame ambiente-salute ai media locali;

–           Fornire un quadro delle possibili soluzioni energetiche e di sviluppo per coniugare ambiente e salute, evidenziando i co-benefici delle politiche di riduzione delle emissioni;

–           Condividere gli obiettivi e i primi esiti del progetto Spezia 20.20 Smart City, mettendo le basi per la costruzione di una “comunità intelligente” e una programmazione strategica di lungo periodo.

 

Scarica il programma dettagliato.

 

PARTECIPAZIONE GRATUITA, INIZIATIVA APERTA A TUTTI CITTADINI

 

Post Simili

Dal Ministero dell’Ambiente ok all’AIA provvisoria per la centrale di Vado Ligure (SV)

La centrale a carbone Tirreno Power di Vado Ligure ha ottenuto l’Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA) “provvisoria” dal Ministero dell’Ambiente per i 2 gruppi a carbone […]

Anche la Regione Calabria si schiera contro la centrale di Saline Joniche

Diffondiamo il comunicato stampa pubblicato dalla Regione Calabria che annuncia la presentazione del ricorso contro la costruzione di una nuova centrale a carbone a Saline […]

Lascia un Commento