WWF Italia

Stop alle centrali a carbone: una proposta di risoluzione dal Parlamento italiano

 

Alla vigilia della conferenza Onu sul clima, Stella Bianchi, parlamentare del PD e Presidente di Globe Italia, l’intergruppo Camera-Senato sui cambiamenti climatici, ha annunciato la presentazione di una proposta di risoluzione parlamentare che apre allo stop al carbone in Italia. La proposta mira a chiudere progressivamente gli impianti a carbone e fissa nuovi limiti alle emissioni di CO2 delle centrali per contenere l’aumento della temperatura entro i due gradi centigradi.

“Le emissioni di CO2 provenienti dalla combustione del carbone arrivano a essere del 30% superiori a quelle del petrolio e del 70% superiori a quelle del gas naturale”, si legge nella risoluzione. “La pericolosità del carbone è aggravata dal fatto che, oltre al biossido di carbonio, vengono dispersi nell’ambiente mercurio, piombo, arsenico, cadmio e altri metalli pesanti”.

Il Carbone è il combustibile fossile più inquinante per clima, salute e ambiente: la sua combustione provoca ogni anno in Europa 23.300 morti premature. Il WWF pensa che possiamo farne a meno subito e ricorda che lo stesso Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, il 22 giugno, agli Stati Generali sul Clima, ha detto: “Per i prossimi sei mesi il clima è una priorità politica italiana” e “Oggi il nostro nemico è il carbone”.

“Alla conferenza di Parigi si dovrà definire una road map per arrivare a un sistema produttivo carbon neutral”, ricorda Stella Bianchi. “E una delle prime mosse dovrà essere la messa al bando delle centrali a carbone”.

“Un’ottima iniziativa” afferma Mariagrazia Midulla, responsabile Clima ed Energia del WWF Italia. “Ci auguriamo che i parlamentari di tutti i gruppi sottoscrivano e votino la risoluzione. Il carbone è il primo dei combustibili fossili di cui possiamo fare a meno a partire da domani”.

Chiedi al Parlamento di essere coerente e di chiudere le centrali a carbone in Italia.

Firma anche tu la petizione del WWF Italia – Save the Humans, save the climate http://www.wwf.it/roadtoparis.cfm

 

 

 

Post Simili

CHIUDERE CON IL CARBONE E’ POSSIBILE, PARTENDO DALLA SPEZIA

‘La difesa del passato – e il carbone è passato remoto – è una perdita di tempo inutile e molto dannosa per il clima per […]

Quella Germania che fatica a staccarsi dal carbone

Siamo abituati a guardare alla Germania come un esempio virtuoso di efficienza. Sul campo dell’energia, però, c’è ancora molto da lavorare. La sezione tedesca del […]

Lascia un Commento