WWF Italia

Stop carbone. Cominciare subito un percorso verso un futuro rinnovabile

© Shutterstock / brook / WWF 

Stop al carbone, gas solo per la fase di transizione e largo alle rinnovabili. Questi i capisaldi del pensiero di Mariagrazia Midulla responsabile Clima ed energia del Wwf Italia parlando di quello che dovrebbe esser fatto per giungere alla ‘decarbonizzazione’ dell’economia.

Midulla – parlando a margine degli Stati generali sui cambiamenti climatici e la difesa del territorio – si è soffermata sui punti chiave toccati dal premier Matteo Renzi, e rivolgendosi a lui ha ricordato che per la decarbonizzazione ”si tratta di cominciare un percorso che deve durare 30 anni e non sei mesi”.

E che la Conferenza mondiale sul clima delle Nazioni Unite a Parigi a dicembre è ”un inizio, non una fine. Dobbiamo rendere davvero effettiva l’uscita dal carbone perché oggi alle aziende elettriche ancora conviene”.

Insomma, per Midulla un conto sono le parole un altro sono i fatti, tant’è che secondo la responsabile Clima ed energia dell’associazione del Panda ”l’Italia dovrebbe unilateralmente approvare delle misure di disincentivi che penalizzino il carbone”.

Fatto questo, serve aver chiaro – spiega ancora Midulla – che ”il gas deve essere solo per la transizione”. Mentre per le infrastrutture è ”inutile” perdere tempo con progetti per i quali ci vogliono 10 anni ma sarebbe meglio pensare a ”infrastrutture veloci”.

Il Piano necessario per la Strategia nazionale del Paese – osserva – ”deve puntare sulle rinnovabili, sull’efficienza, sull’economia circolare e rigenerativa”

 

Post Simili

Centrale a carbone di Vado Ligure: gli ambientalisti richiedono il rispetto delle normative sull’inquinamento

Greenpeace, Legambiente e WWF richiedono un ferreo rispetto delle normative vigenti in materia di emissioni in atmosfera per quanto concerne la concessione dell’ Autorizzazione Integrata […]

Genova e il carbone, un ritorno al passato. Il commento della Presidente Bianchi

Il WWF l’aveva definita, qualche giorno fa, una decisione “gravissima”. Stiamo parlando della riapertura della centrale a carbone di Genova, richiesta dallo stesso Ministero dello Sviluppo […]

Lascia un Commento