WWF Italia

Vado Ligure: 10 indagati per disastro ambientale

Foto: Riccardo Nigro 
Foto: Riccardo Nigro

La centrale di Vado Ligure sorge a pochi passi dal centro abitato

Secondo quanto riportato oggi da alcuni organi di stampa, sarebbero una decina gli indagati nell’inchiesta aperta dalla procura di Savona relativa all’impianto a carbone di Vado Ligure di proprietà di Tirreno Power. Il capo di accusa sarebbe quello di “disastro ambientale”.

A confermare tutto questo è stato il procuratore Francantonio Granero, che però non ha precisato nè il numero esatto, nè i nomi delle persone iscritte nel registro degli indagati; questo per non pregiudicare le indagini, ancora in corso, che potrebbero allargare ulteriormente il numero delle persone coinvolte e la fattispecie di reato.

 

Post Simili

Il Consiglio di Stato sblocca la procedura per la riconversione di Porto Tolle

Il Consiglio di Stato consente di sbloccare le procedure di autorizzazione per la riconversione a carbone della centrale Enel di Porto Tolle. Secondo il tribunale […]

Il WWF parte civile nel processo sulla centrale a carbone ENEL “Federico II” di Cerano (BR)

Il WWF oggi è in aula con il proprio avvocato, Antonio Caiulo, presso il Tribunale di Brindisi per costituirsi parte civile nel processo sulla centrale […]

Lascia un Commento