WWF Italia

Alessandro Lamarmora (BS)

© A2A 

Impianto della A2A è costituito da tre gruppi di cui uno da 70 MW, risalente al 1988, è policombustibile, ossia può essere alimentato a carbone, gas e olio anche in combinazione mista.

 

Post Simili

Sardegna: uscire dal carbone con le rinnovabili in uno scenario di decarbonizzazione

Il 23 giugno alle 10,00 il webinar su Zoom per presentare un nuovo report “Sardegna: Uscire dal carbone con le rinnovabili in uno scenario di decarbonizzazione”. […]

Centrale Giuseppe Volpi (VE)

L’impianto si colloca nella zona industriale di Marghera, a pochi km da Venezia. Si tratta di una vecchia centrale costruita negli anni ‘50 e priva […]

Lascia un Commento