WWF Italia

In Marcia per il clima, contro i combustibili Fossili

 

In tutto il mondo si è svolta ieri, 21 settembre, la Marcia per il Clima. Circa tremila manifestazioni dense di colori e attivismo per chiedere ai “potenti della terra” di agire subito per ridurre le emissioni di CO2, responsabili del cambiamento climatico in atto.

 

Alla manifestazione di Roma, per il WWF Italia è intervenuta Mariagrazia Midulla, responsabile Clima ed Energia: “Oggi è il giorno della globalizzazione della speranza, perché oggi la scelta di evitare il cambiamento climatico disastroso è possibile”.

 

In vista prossimo Summit ONU sul Clima di Ban Ki Moon del 23 settembre, che vedrà riuniti i leader del mondo, il WWf Italia richiede 4 azioni strategiche di intervento:

  • impegni finanziari precisi per contribuire al Fondo Verde per il Clima, perché nessun Paese rimanga indietro nella lotta al Cambiamento Climatico;
  • piani nazionali per tagliare drasticamente le emissioni, far galoppare le energie rinnovabili e risparmiare energia;
  • l’ impegno formale a raggiungere, nel 2015, un accordo globale davvero efficace per azzerare le emissioni di CO2 e degli altri gas serra, in modo da rimanere ben al di sotto dei 2°C di riscaldamento globale”;
  • l’impegno a fermare subito i sussidi pubblici e gli investimenti nei combustibili fossili, a partire dal più inquinante, il carbone.

 

 

Post Simili

Italia secondo paese europeo a soffrire dell’inquinamento da carbone di altri paesi (oltre che del proprio)

Pubblicato il primo report sugli effetti delle centrali a carbone sulla salute dei cittadini europei. Il WWF chiede un’indagine sulla salute degli italiani.  L’inquinamento da […]

Societa’ civile unita per far uscire l’Europa dal carbone

Per combattere gli impatti dei cambiamenti climatici e dell’inquinamento atmosferico, oggi numerose organizzazioni provenienti da 28 Paesi hanno lanciato la campagna “Europe Beyond Coal”, per […]

Lascia un Commento