WWF Italia

La fine del carbone a basso costo

WWF Stop Carbone 

Un interessante rapporto diffuso dall’associazione ambientalista americana Sierra Club rivela che l’era del carbone a basso costo volge al termine. 

Negli ultimi sei anni, a causa delle sempre più vigorose proteste delle popolazioni locali, dell’incremento e dell’imprevedibilità dei costi delle centrali e degli sconvolgenti cambiamenti nel mercato mondiale dell’energia, la dipendenza da carbone si è andata progressivamente attenuando sia negli USA che nell’Unione Europea.

Tuttavia, l’eccessiva dipendenza da carbone di paesi come la Cina e l’India sta diventando un problema non solo per la salute e l’ambiente, ma anche per l’economia di questi paesi e, più in generale, di tutti i paesi in via di sviluppo.

Il rapporto Sierra Club fa luce sugli impatti del carbone sull’economia, ancora non ben conosciuti come quelli sull’ambiente e sulla salute.

Il rapporto in inglese è scaricabile da qui.

 

Post Simili

Il carbone anche ai “bimbi buoni”: la colpa non è della Befana

Stanotte la Befana porterà il carbone ai bambini “cattivi”, ma la verità, purtroppo, è un’altra: i nostri bambini, anche quelli che non fanno marachelle, ricevono […]

Centrale a carbone di Vado Ligure: gli ambientalisti richiedono il rispetto delle normative sull’inquinamento

Greenpeace, Legambiente e WWF richiedono un ferreo rispetto delle normative vigenti in materia di emissioni in atmosfera per quanto concerne la concessione dell’ Autorizzazione Integrata […]

Lascia un Commento